Montecitopoli

Fra la gente

Fra la gente

Oggi sono stata al mercato Tuscolano III per incontrare la gente. Le persone sono state quasi tutte molto disponibili, molte interessate. Gli anziani sono quelli che si prendono più volentieri una pausa e si fermano a parlare. Tutti i discorsi vertono sulla difficoltà di affrontare le spese. Una signora mi raccontava della difficoltà di vivere con una pensione di 600 Euro, contando i centesimi per fare la spesa, con quei pochi soldi che restano dopo aver pagato le bollette. “Ho sempre votato” ha detto con orgoglio ed andrà a votare anche questa volta. La maggior parte delle persone con cui ho parlato hanno figli o nipoti che non hanno lavoro. Chi è “fortunato” ha un lavoro da 500 euro al mese. Tutte tornavano con la memoria al loro passato, al loro paese, alla loro giovinezza. Ed appariva un sorriso. Riaprendo gli occhi sul presente il sorriso scompariva e si vedeva chiaro lo sconforto, la tristezza e la mancanza di speranza. Io credo che queste persone debbano avere il diritto ad una vita serena. Io credo che siano queste le persone da ascoltare.

L’Italia e suoi falsi problemi

L’Italia e suoi falsi problemi

L’Italia è un paese pieno di problemi. Molti vengono dalla crisi economica internazionale che ci ha colpito e ci sta colpendo duramente, molti altri vengono dalla cattiva gestione della cosa pubblica. Ma i problemi che colpiscono di più l’opinione pubblica si diffondono attraverso i mezzi di comunicazione di massa. I facili slogan diventano le questioni insormontabili. Ma in un momento come quello attuale è necessario ritrovare la giusta dimensione su cui andare ad agire, aprendo gli occhi sulle vere priorità.

Per chiarezza elenco un campione delle questioni che coprono la scena pubblica.

1-      L’Europa e l’Euro

2-      I costi della politica

3-      La disoccupazione giovanile

4-      Le Riforme istituzionali (altro…)

Vuoi una politica pulita? Vota Verde!

Vuoi una politica pulita? Vota Verde!

Commercio Equo e Solidale

Commercio Equo e Solidale

Ho firmato il Manifesto del Commercio Equo e solidale perché credo che ci sia bisogno di mobilitarsi per migliorare e difendere la qualità della nostra vita. Basterebbe semplicemente condividere la visione generale del movimento del Commercio Equo e Solidale, che vuole “un mondo in cui la giustizia e lo sviluppo sostenibile siano al centro delle pratiche commerciali in modo che chiunque, attraverso il proprio lavoro, sia in grado di mantenere un livello di vita dignitoso e sviluppare appieno il proprio potenziale umano”. (altro…)

Discorso di presentazione

		
		
		

Il linguaggio politico è molto cambiato nell’ultimo periodo, come sono cambiati i mezzi della comunicazione politica. Dalla televisione, che richiede tempi più stretti e, quindi, velocità del messaggio, ai social network che necessitano di frasi brevi e ad effetto. Il rischio è vedere ridursi il discorso politico a slogan e messaggi da televendita. Spesso, soprattutto sulla rete, il discorso politico si riduce ad invettive ed insulti. Il vero problema è quando questo tipo di linguaggio entra nelle istituzioni e rimane, a testimonianza dei nostri tempi, anche nei documenti ufficiali. Mi riferisco agli Atti Parlamentari perché sono la fonte di una ricerca che sto svolgendo per l’Archivio Storico della Camera dei deputati. Da circa due anni sto analizzando i discorsi del parlamento del Regno d’Italia dall’Unità al 1868 – si trattava di altri tempi è vero – però quando esco dall’Archivio e accendo la radio o la tv o faccio un giro sui social network vedo l’abisso che c’è fra il passato ed il presente. L’alto spessore culturale e morale che ha rappresentato la formazione della nostra nazione, per non parlare dei nostri Padri Costituenti, si è completamente perso da un certo punto della nostra storia. Un punto che, diciamo, nel suo apice coincide con il diffondersi del potere dei mezzi di comunicazione di massa. La politica è diventata spettacolo, fino ad includere battute di infimo livello. Abbiamo assistito a scene in cui il presidente del consiglio faceva le corna nelle foto durante incontri ufficiali, fare delle gaffes di cui non smetteremo mai di arrossire nello stesso Parlamento Europeo dando del Kapò ad un deputato socialista tedesco che ora è il presidente del Parlamento Europeo e ritornare sull’argomento recentemente senza il minimo pudore dicendo che i tedeschi negano l’esistenza dei Lager. Io come storica, come persona, come cittadina non posso accettarlo. Non posso rimanere a guardare. Non posso veder avanzare il populismo dell’ignoranza e non agire. Credo che di fronte a simili atteggiamenti, da parte di chi vorrebbe (ancora!) rappresentarci, non si possa rimanere indifferenti. L’Europa ha detto a questo personaggio che in quanto condannato non poteva presentarsi alle elezioni, l’Europa ha parlato laddove l’Italia tace. Questa è l’Europa che voglio. (altro…)

MOM_7020MOM_6981MOM_6986MOM_6991MOM_7019MOM_7016MOM_7015MOM_7012MOM_7009MOM_7001MOM_7034

Presentazione candidati al Pantheon – Roma

MOM_6783MOM_6785MOM_6787MOM_6805MOM_6819MOM_6833MOM_6845

Nessun bavaglio

Conferenza Stampa dei Verdi-GreenItalia per la corretta applicazione della Par Condicio

10264242_278349795674527_8138343200284706959_o775726_278349675674539_1181693461964089894_o903210_278349712341202_6999612350474138891_o

Presentazione dei candidati

Sono stati presentati stamattina a Roma alla stampa i 73 candidati componenti la lista unitaria ecologista  Green Italia – Verdi Europei per le elezioni europee, depositata ieri presso la Corte d’Appello. Nel segno di una rigorosa alternanza di genere, nelle cinque circoscrizioni elettorali gli ecologisti italiani schierano in maggioranza donne, nomi storici dell’ambientalismo, imprenditori della green economy, esperti delle nuove tecnologie e rappresentanti dell’associazionismo e dei movimenti in difesa di territorio e ambiente. (altro…)


Contribuisci

Logo-Verdi-per-le-Europee

I Miei Tweet

ITSY BITSY SPIDER - Song for Ch https://t.co/oYjHklmGL3
https://t.co/4LO05TH0TO
Sono candidata alle elezioni comunali di Roma. La nostra città deve migliorare e si può fare!! #verdi
Dispiaciuta per la morte di #Casaleggio. Ha lanciato una sfida sul senso della democrazia
Perché Parigi? #ParisAttack
Tristissima notizia della morte dello storico inglese Christopher Duggan

Seguimi su FB

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : Start tag expected, '<' not found in /web/htdocs/www.paolabernasconi.it/home/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82 Warning: simplexml_load_string(): No longer available in /web/htdocs/www.paolabernasconi.it/home/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82 Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.paolabernasconi.it/home/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Service Unavailable.

Instagram